Thor: Ragnarok fa schifo.

//Thor: Ragnarok fa schifo.

Thor: Ragnarok fa schifo.

Thor: Ragnarok fa schifo.
Oggettivamente dire qualcosa di più è quasi impossibile.
Thor: Ragnarok è, nella migliore delle ipotesi, una commedia insulsa che non va da nessuna parte. Dall’inizio alla fine non te ne frega nulla di ciò che sta succedendo.
È una parodia demenziale? Si, una parodia per mentecatti.
Seriamente provo pena per chi si è divertito senza compiere uno sforzo per superare l’incredulità.
Thor: Ragnarok, non è un film intelligente, non ha una storia, non ha un senso, non ha personaggi che agiscono causando vere conseguenze; in pratica non ha nulla di autentico. È semplicemente una baracconata cialtrona e chiassosa popolata da imbarazzanti personaggi monodimensionali calati in ambientazioni fasulle. Per il pubblico tutto si riduce ad una successione convulsa d’immagini. Questo bel quadretto prende colore grazie una serie di scenette grottesche, battute scontate e riferimenti per adolescenti ritardati. In sala c’è chi ride per trovate come L’ano del Diavolo, il cacatoio dove degnamente s’avventurano i nostri eroi a bordo della navicella spaziale dell’ovetto Kinder.

Chi lo paragona ai Guardiani della Galassia merita di essere preso a calci col consiglio di colmare le lacune concludendo gli studi interrotti alle scuole serali. Guardians of the Galaxy, con tutti i limiti, era un film brillante. Thor è solo sconclusionato. Se fosse sufficiente far partire a caso Immigrant Song per ottenere una sequenza dignitosa sarebbe facile fare film. Invece non è sufficiente.

Mi stupisco dell’immaturità di quella parte di pubblico che si ritiene soddisfatto da un prodotto così insulso. Il pubblico transeat: ha il diritto di divertirsi con poco. Chi invece scrive recensioni compiacenti o è ben pagato o è un pagliaccio incompetente. Non me ne frega nulla di chi sostiene che sia un film che si prende gioco dei supereroi, in realtà il film si prende gioco solamente del pubblico. Quante volte ho letto in questi giorni che la Marvel starebbe rinnovando il filone? Ma per favore. La Marvel sta disperatamente tentando di rianimare un cadavere chiamato cinecomics. Finché ci sarà un pubblico pagante questa operazione avrà, inaspettatamente, successo commerciale.

Non me la prendo perché sono stato spiazzato dal nuovo intelligente format autoironico dei rinnovati supereroi dementi: sto seriamente dicendo che, dentro e fuori dal suo genere, è il film più brutto a memoria d’uomo.

I cinecomics sono morti viventi. Godiamoci i Led Zeppelin separatamente.

Sono stato abbastanza chiaro?

By | 2017-11-11T20:50:11+00:00 novembre 11th, 2017|Uncategorized|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment